Microsoft: annunciato Windows 10, tutto quello che c’è da sapere

Oggi Microsoft ha rivelato il primo importante tassello di quello che si concretizzerà durante il 2015. Mostrato per la prima volta al Build 2014 lo scorso aprile, ecco tutte le novità – note finora, altre saranno aggiunte nei prossimi mesi – in arrivo con Windows 10.

IL RITORNO DEL MENU START
Il menu Start torna alla sua forma originale, con in più però le live tile – che lo rendono gradito anche agli utenti ormai abituati alla schermata Start. Questo ritorno al passato è a scelta dell’utente, che può decidere se utilizzare la Start screen anch’essa leggermente rinnovata o restare col nuovo menu Start.

APP E FINESTRE
L’altra grande novità già nota da tempo riguarda la possibilità di aprire le app del Windows Store sul Desktop, in finestra. L’intento è incentivare l’uso delle app del Windows Store sul Desktop. In questo modo anche gli utenti più restii ad aggiornare non avranno più scuse per non farlo.

ADDIO CHARMBAR?
La barra laterale a destra del display, utilizzata attualmente per accedere ai pulsanti Cerca, Condividi, Start, Dispositivi e Impostazioni, è inclusa in Windows 10 TP ma non lo sarà molto probabilmente nella versione definitiva. Queste funzionalità saranno integrate in un menu dedicato nelle finestre di ciascuna app del Windows Store e nella taskbar.

MULTI-DESKTOP
È possibile creare e gestire più spazi di lavoro in Windows 10. Questa feature, introdotta inizialmente nelle prime release di Linux Ubuntu, permette all’utente di gestire con facilità più Desktop virtuali e quindi aumentare considerevolmente il focus sulle schermate più importanti, migliorando la produttività. Supporta lo Snap Assist, tramite il quale è possibile prelevare elementi dai Desktop virtuali.

CENTRO NOTIFICHE
Una feature già vista e collaudata su Windows Phone, da cui eredita anche il nome: Action Center. Raggruppa tutte le notifiche, da quelle di sistema a quelle delle app, in una tendina dedicata che è possibile consultare tramite la taskbar.

CORTANA
L’assistente vocale di Microsoft è parte integrante della prossima versione di Windows, nelle vesti di un’app con sembianze e tile dedicata al pari di Windows Phone.

SENSORI
Due nuove funzionalità già presenti in Windows Phone, Storage Sense (sensore memoria) e Wi-Fi Sense (sensore Wi-Fi). Il funzionamento dei due sensori è del tutto simile a quello delle versioni attualmente disponibili sugli smartphone e permette di gestire e monitorare i dati e la rete senza fili.

NUOVO PROMPT DEI COMANDI
Con Windows 10 arriva un nuovo prompt dei domandi, con alcune funzionalità aggiuntive che lo rendono maggiormente flessibile, come la possibilità di incollare elementi all’interno.

TASK VIEW
La barra di sinistra di Windows 8 è stata rimpiazzata con una vera e propria schermata dedicata al task manager delle app, molto simile a Windows Phone, con un apposito comando per chiuderle.

FEEDBACK IN TEMPO REALE
Un sistema di monitoraggio online che permette a Microsoft di avere un feedback in tempo reale su eventuali problemi e malfunzionamenti di Windows.

UPDATE COSTANTI E AUTOMATICI
Si potrà aggiornare ad una nuova release del sistema operativo con un semplice click, senza processi macchinosi per gli utenti meno esperti. I nuovi update saranno costanti e a cadenza mensile.

AGGIORNAMENTO GRATUITO
Windows 10 sarà distribuito gratuitamente per tutti gli utenti con Windows 7 e 8, al fine di garantire una massiccia migrazione all’ultimo sistema operativo Microsoft.

TECHNICAL PREVIEW E DOWNLOAD
Con la nuova versione di Windows, Microsoft inaugura un programma simile alla Preview for Developers di Windows Phone: aderendo sarà possibile ottenere tutte le nuove versioni del sistema operativo in anteprima e partecipare al loro miglioramento grazie al nuovo sistema di invio dei feedback. Di seguito trovate i link per scaricare Windows 10, a partire dal 1 ottobre 2014.

Download | Windows 10 Technical Preview (x86 + x64)

Post author

Inserisci un commento