Apple: prezzi italiani e dettagli su iPhone 6, iPhone 6 Plus ed Apple Watch

I nuovi smartphone del colosso tecnologico si chiamano iPhone 6 e iPhone 6 Plus ed hanno, rispettivamente,  un display da 4.7 e 5.5 pollici di diagonale (come nelle previsioni), uno spessore di 6.8mm e 7.1mm, un processore Apple A8 a 64-bit (più piccolo del 13% rispetto all’A7) con il coprocessore M8 per il movimento che ‘lavora’ direttamente con il nuovo sensore barometrico (misura distanze ed elevazioni come rampe di scale), grafica del 50% più veloce, display Retina HD  (una nuova generazione di display), retro in alluminio anodizzato e una parte frontale in vetro (ma non è zaffiro).

Rispetto all’iPhone 5S, quello attualmente in commercio, è stata ottimizzata la durata della batteria, dice Phil Shiller, Vice Presidente del marketing di Apple. C’è il supporto alle reti LTE (200 in tutto il mondo e con velcoità fino a 150Mbs) e le prestazioni del Wifi migliorano del 30%. “È bellisimo, vi piacerà”, twitta subito Cook dal nuovo dispositivo. Non ci sarà una versione dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus con 32GB di memoria interna, a listino troveremo infatti la classica variante da 16GB, quella da 64GB ed una inedita con ben 128GB di storage.

Le informazioni sui prezzi sono ufficiali per l’Italia

  • iPhone 6 da 16GB a 729 €
  • iPhone 6 da 64GB a 839 €
  • iPhone 6 da 128GB a 949 €

Differenti i costi di iPhone 6 Plus, con costi praticamente maggiorati di ulteriori cento euro per tutti e tre i tagli

  • iPhone 6 Plus da 16GB a 839 €
  • iPhone 6 Plus da 64GB a 949 €
  • iPhone 6 Plus da 128GB a 1.059 €

Si abbassano di conseguenza i costi di iPhone 5S e 5C, ma siamo ancora in territorio statunitense. Disponibilità attesa negli USA per il 19 settembre, con preordini attivi da questo venerdi 12 settembre. Gli iPhone arriveranno in altri 115 paesi entro la fine dell’anno, per l’Italia la fase di pre-ordine comincia il 26 settembre.

Oltre alle caratteristiche tecniche con i nuovi iPhone maxi arriva ‘Apple Pay‘, il nuovo sistema di pagamenti certificato ‘made in Cupertino’. A presentarlo e’ Tim Cook, parlando dal palco da dove viene trasmessa l’immagine di un portafoglio con contanti e carte di credito. ”La nostra intenzione è sostituirlo”, spiega il Ceo del colosso californiano.

Apple Pay è presente anche sull’atteso Apple Watch, quadrato, il debutto dell’azienda nel campo dei dispositivi indossabili, accolto da una ‘standing ovation’ del pubblico presente all’evento. È il ”nuovo capitolo della storia di Apple. È il dispositivo più personale che abbiamo mai creato”, spiega Cook precisando che è estremamente personalizzabile e preciso. Il display in vetro zaffiro si attiva quando si muove il polso, schermo ‘touch’ e cassa in metallo. L’Apple Watch non è però autonomo (come il Samsung Gear S, che invece ha una scheda Sim) infatti si usa in combinazione con iPhone 6, 6 Plus, e con i modelli 5S, 5C e 5. Integra l’assistente vocale Siri, impiega nuove tecnologie e sensori come il ‘taptic engine’. Ne è prevista anche una versione da 18 carati. Include mappe, foto, musica e messaggi, ha il touch screen e può essere personalizzato. La corona funziona anche da tasto ‘home’. Sarà disponibile in due dimensioni e in tre versioni: classica, sport e gold. Ha un prezzo base di 349 dollari. ”È il dispositivo più personale che abbiamo mai creato” e può essere usato per comunicare con nuove modalità ed è un dispositivo per salute e fitness. Lo afferma Tim Cook, aggiungendo: ”Ci siamo impegnati per creare il miglior orologio del mondo e il più preciso. È sincronizzato con il tempo universale standard”. Il keynote si chiude con l’attesa esibizione degli U2. La band di Bono Vox ha suonato ‘Songs of Innocence’, che farà parte del nuovo disco omonimo in uscita. Tim Cook ha annunciato che sarà possibile scaricare gratis l’album che è disponibile in esclusiva su iTunes. Il Ceo ha chiamato sul palco la band irlandese accennando al rapporto costruito negli anni con l’industria musicale e gli artisti che ne fanno parte. Nel 2004 la band lanciò una edizione speciale dell’iPod insieme a Steve Jobs.

Link consigliato: Apple

Post author

Inserisci un commento