Lix Pen: la penna che scrive in 3D

La stampa 3D portatile è un segmento in forte fermento: molti dei prodotti proposti, però, soffrono di un difetto piuttosto rilevante, ovvero l’ingombro. Questa limitazione rende l’utilizzo più ostico, soprattutto se prolungato, vanificandone in gran parte l’utilità. Fortunatamente esistono le eccezioni, come Lix, oggetto di un nuovo finanziamento collettivo su Kickstarter. Il progetto ha avuto un immediato e notevole successo, raggiungendo (e superando) il traguardo prefissato in poche ore.

Il funzionamento è molto semplice: si inserisce un filamento di materiale (ABS o PLA, sotto forma di un lungo e sottile tubo, simile alla colla a caldo) nella penna, si collega la penna stessa alla porta USB di un computer, e si comincia a creare un oggetto 3D. Il collegamento USB serve per fornire alimentazione alla penna, in modo che il filamento possa venire scaldato all’interno di Lix, raffreddandosi, poi, quando esce. Esteticamente la forma e le dimensioni sono assimilabili a quelli di una reale penna, a tutto vantaggio dell’ergonomia e della facilità d’uso.

La campagna di raccolta fondi prevede la possibilità di acquistare Lix per 82 Sterline, circa 100 Euro, più il costo di spedizione (10 Sterline circa). Le prime consegne sono previste per ottobre, mentre gli ordini che perverranno in questi giorni saranno evasi da dicembre.

Link consigliato: Sito Ufficiale

Post author

Inserisci un commento