Leap Motion, un dispositivo multi-touch senza touch

leap

Leap Motion promette di cambiare le aspettative nel campo dell’interazione con i personal computer. La piattaforma creata da Leap Motion, giovane società fondata da Michael Buckwald e David Holz, permette infatti di controllare e interagire con computer Windows e Mac utilizzando strumenti ampiamente diffusi…ovvero le mani.

Il controller Leap Motion, cuore del sistema insieme ai driver che svolgono un ruolo fondamentale, consente infatti di rilevare con estrema precisione il movimento delle mani e delle singole dita in un’area con un raggio di circa mezzo metro dal dispositivo stesso, che ha dimensioni poco più grandi di una chiavetta usb. Il controller mostra potenzialità davvero incredibili, potendo contare su oltre 70 applicazioni già disponibili al momento del lancio.

La società ha messo a punto un modello basato su uno store virtuale per l’acquisto e il download della applicazioni basate su Leap Motion, Airspace, che costituisce anche il punto di partenza per il lancio dei software. In questo modo, una volta installato il software di installazione e collegato il controller al computer tramite un cavo usb, l’esperienza con Leap Motion può immediatamente iniziare. Basta in pratica posizionarlo davanti al pc e muover poi le mani sopra il sensore stesso.

Il primo software per prendere confidenza con il controller, Orientation, mostra già le potenzialità della piattaforma, mostrando anche graficamente sul monitor del computer il grado di precisione nel rilevare in tempo reale il movimento delle dita di entrambe le mani. Dai videogame alla didattica, sino alla progettazione, Leap Motion ha dimostrato nel corso della prova di modificare l’approccio con il computer, consentendo una naturalezza che neanche i display touch hanno sinora garantito. Grazie ad applicazioni come Cyber Science Motion, disponibile all’interno di Airspace, è infatti possibile manipolare un cranio umano con la stessa naturalezza offerta da un esemplare vero e proprio, con il vantaggio di poter ingrandire a piacimento la visuale e staccare e riattaccare le singole ossa per comprenderne a fondo la meccanica.

Grazie all’invio di migliaia di kit di sviluppo alla comunità di sviluppatori indipendenti, il principale limite alle possibilità di utilizzo di Leap Motion è la fantasia, come dimostrano le applicazioni già presenti su Airspace che spaziano dalle versioni di giochi come Cut the Rope pensate per i dispositivi touch, a programmi per disegnare come Painter Freestyle di Corel, che permette di tracciare disegni usando anche matite vere e proprie agitate nell’aria, sino a Google Earth, con cui si può esplorare il globo terrestre con la naturalezza di un mappamondo.

Tramite l’app Touchless, disponibile per piattaforma Mac e Windows, è inoltre possibile controllare molte funzioni del computer, a partire dalla navigazione web tramite il browser. Nel corso della prova il dispositivo ha mostrato già una buona maturità e stabilità, sebbene la precisione delle rilevazioni sia influenzata dalla presenza di sorgenti luminoste poste sopra il controller stesso, i cui sensori guardano verso il soffitto della stanza. Indubbiamente il tempo permetterà di affinare la sensibilità, oltre che sviluppare nuove applicazioni che ne sfruttino le potenzialità anche in campo lavorativo, dal momento che le potenzialità di Leap Motion sono davvero incredibili.

Via | Milanofinanza.it

Post author

Inserisci un commento